2019_2020

Ed ecco la storia dell'annata 2019-2020 raccontata al meglio e giorno per giorno dal nostro commentatore su Facebook e riportata passo passo perchè rimanga memoria!!

 

 

 

  Le vacanze stanno per finire. Poco più di due settimane e si ricomincia.
Saranno tante le novità in vista della nuova stagione. Dal mister ai nuovi acquisti, ma non solo..
  La prima novità della stagione 19/20 sarà l'allenatore.
L'incarico è stato affidato a Manuel Baggia, che nelle due ultime stagioni ha indossato la nostra maglia.
Al termine di quest'ultima stagione, ha però deciso di appendere le scarpe al chiodo, e dopo aver militato anni sui campi di tutta la regione, è pronto ad intraprendere questa nuova avventura.
Noi nel frattempo gli auguriamo un grosso in bocca al lupo e che possa raggiungere gli obiettivi prefissati.
Forza TNT
Ecco le avversarie che andremo a sfidare nel campionato di 1^ categoria girone B stagione 2019/20.
In coppa invece le nostre avversarie saranno Alta Anaunia, La Rovere e il Verla.
Presentazione Prima squadra che parteciperà al prossimo campionato di 1^ categoria.
  Pronti a combatterie!!
   
 

 Domani, con la prima partita di Coppa Provincia, comincia ufficialmente la nuova stagione.
I nostri ragazzi saranno impegnati sul campo di Rovere della Luna contro la neo promossa Rovere.

 

Buona la prima!
Esordio vittorioso nella trasferta di Rovere della Luna dove i nostri ragazzi si impongo per 2 reti a 0 sulla squadra locale.
Inizio in sordina per i nostri che nei primi minuti rischiano con qualche lancio della squadra avversaria molto fisica, prese poi le misure agli avversari iniziamo a prendere campo finché al 29' del primo tempo arriva il vantaggio: Bergamo si fa ipnotizzare dal dischetto ma Pancheri è il più lesto di tutti a ribadire in rete la respinta del portiere.
Primo tempo che si conclude con nient’altro di importante da segnalare.
Inizio del secondo tempo con i locali che ci schiacciano per qualche minuto nella nostra metà campo. A metà della ripresa arriva il raddoppio con una bella e veloce azione dei nostri portacolori: palla recuperata a centrocampo, verticale per Tusiano che con un bel filtrante innesca l'accorrente Pancheri il quale una volta entrato in area serve il compagno Torresani che deve solo appoggiare il pallone in porta.
Da lì in poi i ritmi della partita calano, le squadre si allungano e la fatica inizia a farsi sentire. Si prosegue con un po’ di lanci da parte di entrambe le squadre ma il risultato rimane invariato sino al triplice fischio.

   Si riparte alla grande!!!

 

 2 setembre 2019

 Prima partita della stagione in casa per i nostri ragazzi che escono dal terreno di gioco con un pari e tanto rammarico.
Partiamo subito forte schiacciando gli avversari finché al 18' Bergamo incorna di testa sul cross di Bentivoglio portandoci sull’1 a 0.
Il Verla non riesce a reagire ma regaliamo loro il gol del pareggio causa un’incomprensione in difesa tra Maistrelli e Pilati S. che non possono far altro che guardare la palla, toccata da quest'ultimo, finire nella propria porta.
Ripartiamo senza timore, purtroppo però concediamo un altro regalo, calcio d’angolo ospite e Pancheri insacca un'altra volta nella propria porta, secondo autogol di giornata e tanta sfortuna.
Si riscatta subito dopo Pancheri che conclude in rete una bella e veloce azione dei nostri, si va quindi negli spogliatoi sul risultato di 2 a 2.
Durante il secondo tempo i ritmi calano, le squadre si allungano e il gioco viene meno, da ambe le parti non vengono create occasioni degne di note; osservando la partita nell’insieme diciamo che si meritava molto di più.
Per il passaggio del turno sarà quindi decisivo il derby contro l’Alta Anaunia di Giovedì 12 Settembre ancora una volta in quel di Tuenno.

 

 

 

 9 settembre 2019

Inizio di campionato vittorioso per i nostri ragazzi che si impongo sul campo amico con un netto 4 a 1 nei confronti dell’Isera.
Buon gioco e belle azioni da parte dei nostri ragazzi sin dai primi minuti, peccato però che a passare in vantaggio siano gli ospiti al minuto 15: punizione respinta male dal nostro portiere Maistrelli, che si riscatterà lungo il corso della partita con pregevoli parate, e tap-in vincente dell’attaccante ospite.
Riusciamo però a pareggiare appena prima di entrare negli spogliatoi, grazie al solito Bergamo, che insacca all’angolino alla fine di una veloce azione dei nostri.
Tornati dagli spogliatoi sul risultato di 1 a 1 i nostri partono subito forte e ancora Bergamo al 9' insacca a porta vuota su assist di Torresani lanciato in profondità da Pilati M.
I nostri mantengono un ritmo di gioco elevato e riescono a non subire i continui lanci lunghi degli avversari.
Al 20' della ripresa, Pancheri trova il gol del 3 a 1 dopo che il portiere avversario sbaglia la presa in uscita.
Il poker arriva al 83' con il subentrato Tition sugli sviluppi di calcio d’angolo porta il risultato sul definitivo 4 a 1, da lì in poi c'è spazio per qualche azione di contropiede ma il risultato non cambia.
Prima partita di campionato e primi 3 punti per i nostri, speriamo sia solo l’inizio.
Appuntamento ora Giovedì con la Coppa Italia nello scontro decisivo contro l’Alta Anaunia.
 

 

 

 

 13 settembre 2019

Terzo turno di Coppa che ci vede uscire vittoriosi per 1 a 0 nel derby della Valle contro l’Alta Anaunia, peccato però che nonostante i 7 punti in 3 giornate a passare il girone, e continuare il proprio cammino in Coppa, sia la compagine del Verla che ha totalizzato un maggior numero di gol fatti (stessi punti e stessa differenza reti nostri).
Primo tempo dove all’inizio le squadre si studiano e non riescono a creare occasioni nitide da gol, i nostri ragazzi puntano sul gioco e con qualche azione riescono ad arrivare alla conclusione, spesso però questa è facile da bloccare per il portiere avversario o fuori dal bersaglio. Gli avversari d’altro canto puntano sul fisico e sulla velocità giocando spesso con lanci profondi e creando qualche pericolo con alcune punizioni dal limite.
Nel secondo tempo con qualche cambio da ambe le parti la partita si fa più vivace.
Appena partiti il direttore di gara annulla un gol a Pilati M. per un fallo molto dubbio sul difensore avversario.
Da segnalare due bei interventi del portiere avversario sui tiri da fuori di Menapace e un tiro di Bentivoglio che non ha avuto la miglior sorte di un nulla.
Gli avversari vista la velocità dei loro attaccanti puntano più sulle ripartenze ma i nostri difensori e anche qualche bel intervento del portiere Maistrelli mantengono il risultato di pareggio.
A metà della ripresa, Torresani, appena entrato, viene steso in area di rigore e Bergamo trasforma dagli 11 metri regalandoci la vittoria.
Il cammino in coppa purtroppo è già concluso, ma ne usciamo a testa alta avendo dimostrato che ci siamo anche noi, ora testa al campionato dove Domenica andremo a Chizzola di Ala per affrontare il Castelsangiorgio

 

  15 settembre 2019

Nella seconda giornata di campionato a Chizzola di Ala contro i locali del Castelsangiorgio arriva nuovamente una vittoria per i nostri ragazzi che si impongono con il risultato di 3 a 1.
Partenza subito in salita per i nostri, Martinelli A. atterra in area un attaccante locale, rigore molto generoso trasformato con freddezza da uno dei nostri avversari.
In svantaggio dopo soli 5 minuti fatichiamo a prendere campo e a trovare le giuste misure finché al 22’ Torresani su un bel filtrante di Bergamo pareggia i conti.
Dopo il pareggio prendiamo un po’ di coraggio e iniziamo a spingerci in avanti, al 35’ ancora Torresani dal limite dell’area prende la mira e calcia in porta trovando una traiettoria che si infila alle spalle del portiere.
Con il vantaggio in tasca andiamo al tiro ancora un paio di volte prima del finire della prima frazione ma non riusciamo a trovare il terzo gol, d’altro canto gli ospiti creano molto poco per farci preoccupare.
Nella ripresa il ritmo cala notevolmente, i nostri avversari cercano di trovare il pareggio con profondi lanci o incursioni dei loro esterni senza però trovare fortuna, i nostri ragazzi invece si difendono bene e organizzati creando qualche pericolo in ripartenza o sulle palle inattive finché in pieno recupero Bergamo, dopo una serie di dribbling, insacca in rete per il 3 a 1 che chiude definitivamente la partita.
Due giornate, due vittorie, speriamo la striscia continui Domenica prossima sul terreno amico contro la Monte Baldo anche essa a 6 punti
 

 

 

   Scontro al vertice contro la Monte Baldo, entrambe le squadre venivano da 5 partite stagionali nelle quali hanno ottenuto 4 vittorie ed 1 pareggio.
Monte Baldo squadra molto più abituata ad alti palcoscenici, noi invece ci presentiamo con parecchie assenze.
Le squadre si studiano per i primi minuti poi si prosegue con un gioco fluido da ambo le parti senza lanci, cosa che rende molto piacevole la partita.
Bergamo protagonista per noi durante il primo tempo, prima si incunea in area e da posizione defilata conclude colpendo la traversa, poi ancora una soluzione individuale finché il difensore avversario lo abbatte, rigore per noi! Si incarica della battuta sempre Bergamo che spiazza il portiere e ci porta in vantaggio.
Secondo tempo dove i ritmi restano alti e la partita sempre bella, attorno al 55’ Torresani rientra e calcia di poco alto.
Monte Baldo inizia una serie di cambi e cambia il modulo portando sempre più uomini davanti alla ricerca del pareggio ma siamo noi che riusciamo a raddoppiare grazie ad un bel tiro al volo di Zack su cross di Bergamo.
Verso la fine punizione pericolosa della Monte Baldo respinta da Maistrelli.
Al 91’ arriva il gol della Monte Baldo sugli sviluppi di calcio d’angolo ma riusciamo comunque a tenere con carattere e portare a casa una preziosa vittoria!
 

 29 settembre 2019

“Ricordiamoci da dove veniamo”... niente feste, niente arroganza, niente sapientaggine ma tanta umiltà nel ricordare da dove siamo partiti e dal pantano nel quale siamo abituati a nuotare. Queste le premesse di una trasferta insidiosa, sulle sponde del lago di Garda dove tutto può accadere. I nostri si presentano quasi nella totalità della rosa e l’avversario è affamato di punti. Il campo ci appare come una vasta steppa estesa alla quale non siamo abituati ma la crescita passa anche attraverso queste esperienze. Al fischio l’avversario non bada a spese ed imposta quello che sarà il film dell’intera partita: lancio lungo e ... pedalare. Lo soffriamo fin da subito, non lo nascondiamo e su tante sviste ci reggiamo in piedi solidi e cazzuti contro un buon avversario. Ci portiamo avanti con Bergamo per due volte addirittura ( capocannoniere del girone) e possiamo chiuderla in più occasioni ma la mente non è quella da ‘grandi’ e quindi ci si abbassa nel timore reverenziale di non sapere gestire la partita. Fatto sta che su punizione e respinta corta del portiere lo prendiamo e non possiamo che soffrire ancora e difenderci a denti stretti. Il triplice fischio ci decreta vincitori ...sono quattro su quattro ma con immensa umiltà : “ricordiamoci da dove veniamo e cresciamo mano nella mano di settimana in settimana finché potremo...”.

 

 

7 ottobre 2019

 

 

 Arriva purtroppo il primo pareggio in campionato che mette fine alla bella striscia di 4 vittorie consecutive.
Sul campo amico l’avversario di turno è il Trambileno e i nostri ragazzi partono con il piglio giusto portandosi in vantaggio nel primo quarto d’ora grazie al gol di Pancheri dopo una bella incursione in area di Bergamo.
Da lì in poi però per tutto il primo tempo subiamo continui attacchi degli avversari senza riuscire a controbattere, riusciamo comunque a resistere e finire la prima frazione sul risultato di 1 a 0 per noi.
Nel secondo tempo la partita non cambia di molto, sono sempre gli ospiti a “fare la partita” con sistematici lanci lunghi a cercare gli esterni, ma riusciamo comunque a creare nitidissime occasioni da gol con Elyassa (errore davanti al portiere dopo una bella azione personale) e Bergamo (gran parata del portiere avversario).
A 5 dalla fine subiamo il gol dell’avversario su azione di calcio d’angolo, restiamo in partita comunque senza farci prendere dal panico gestendo i minuti finali.
Pilati colpisce addirittura un palo da dentro l’area e proprio alla fine l’arbitro annulla un gol a Tusiano per una posizione di fuorigioco (molto dubbia).
Da segnalare la prima presenza del portiere Oscar Zanolini che ha regalato una buonissima prestazione.
NEW LOGO

14 ottobre 2019

 

Arriva purtroppo la prima sconfitta stagionale contro la più quotata Marco.
I nostri ragazzi partono forte e nei primi 20 minuti rischiano di andare in vantaggio per ben due volte con Torresani che però non riesce a concretizzare. Dopo di che gli avversari alzano il baricentro e grazie ai due esterni molto bravi riescono a creare qualche difficoltà ai nostri ragazzi.
Attorno al 40’ i locali trovano il gol partita con una rovesciata da parte di un loro centrocampista.
Nella ripresa partiamo ancora una volta con l’acceleratore ma quando al 16’ rimaniamo in 10 la partita si fa dura da ribaltare; gli avversari d’altro canto continuano a giocare e anche grazie a qualche svarione difensivo si rendono pericolosi senza trovare però il gol del raddoppio.
Nei minuti finali creiamo un mini assedio nella loro metà campo senza però riuscire a trovare il gol del pareggio.
Dopo la prima caduta stagionale ora ci aspetta un’altra trasferta insidiosa Domenica prossima contro lo Spormaggiore.

 

 

20 ottobre 2019 

 

 

 

Serviva una prova d’orgoglio, serviva una prova d’onore, serviva una prova di cuore... eccola sfornata nel campo di Spor. Partiamo con un pronostico negativo sulla carta davanti a una squadra che negli anni ha sempre dettato la sua legge contro di noi... piccoli ragazzi che ancora molto debbono imparare. Noi mettiamo in campo una squadra giovane con l’esordio dell’under Mocatti al centro della difesa. La sblocchiamo al primo minuto con la conclusione di Menapace dopo un’azione degna di applausi (tre passaggi di prima e conclusione). Di lì a poco raddoppiamo con Bergamo che infila dalla distanza. Nonostante la pressione altrui ne usciamo bene e nel secondo tempo Bergamo fa il terzo. Di lì a poco subiamo il primo goal su leggerezza difensiva ma siamo noi a dettare i tempi ed il gioco senza alzare una palla. Non c’è storia ragazzi... il gioco regna sovrano. Tusiano fa il quarto sul
finale ma ne subiamo uno per troppa leggerezza .. ma restano alcuni concetti chiave anche oggi che vogliamo trasmettere: abbiamo giocato alla grande, abbiamo dimostrato che con la nostra giovane età possiamo essere sul pezzo e ...sopratutto.. siamo e dobbiamo essere dei “signori”.. testa bassa, silenzio e avanti, non cadiamo in provocazioni ma mettiamo in campo tanti insegnamenti con umiltà e tanta voglia di riscatto ... alla prossima ragazzi !
 

 

27 ottobre 2019

 

‘Che figata...!’ Scusate ma... che figata giocare partite del genere quando l’adrenalina sale nel solo pensiero di una partita di ‘vertice’ come la stampa l’ha battezzata da una settimana. Giochiamo anche, o forse ‘solo’, per questo, per la pelle d’oca che nel pre partita ci sale nel corpo e per le emozioni che questo cazzuto di pallone ci sa regalare di volta in volta. Tnt-Molveno, due inaspettate matricole che si contendono la vetta in una calda e afosa domenica sul nostro sporco terreno di gioco avvolto di gente come poche volte accade. Partiamo bene e costringiamo la difesa ospite alla difensiva già dai primi minuti dove andiamo alla conclusione con Bergamo e con Pancheri che, imboccato a rete da Pilati M., si divora il vantaggio sprecando a lato. Gli avversari sono quadrati e mandano avanti spesso ma la difesa ripiega bene senza pensieri particolari. Il secondo tempo vede un’uscita dagli spogliatoi particolarmente ‘vivace’ e motivata con i mediani a pieno ritmo finché da una punizione dal limite, la parabola di Bergamo disegna un arcobaleno nel cielo che si schianta dietro la rete: è’ il goal del vantaggio. Gestiamo e giochiamo con la nostra tranquillità finché al trentesimo su angolo a favore, capitan Pilati stacca di testa ed insacca il due a zero. Ripartiamo spesso con i subentri di Elyassa ed Odirizzi ma lo prendiamo sul finale su punizione. Forse non ci crediamo, forse è’ un sogno, forse non siamo davvero noi.. ma la classifica al momento ciò ci dichiara e ciò testimonia e non possiamo che crederci e stare al gioco... sara’ tutto vero? Boh. Crediamoci finché possiamo ...fino alla prossima partita. Ah, dimenticavo: che figata ragazzi!

 

3 novebre 2019

BAONE - TNT 2-0
Giornata brutta non solo a livello meteorologico ma anche per i nostri ragazzi che in quel di Romarzollo contro la Baone inciampano nella seconda sconfitta stagionale.
Partita sottotono per tutto l’arco dei 90 minuti, non riusciamo a trovare trame di gioco convincenti e fluide e di conseguenza arriviamo poche volte alla conclusione ma senza mai impensierire più di tanto il portiere avversario.
Gli avversari invece concretizzano quanto creano: trovano il vantaggio attorno alla mezz’ora del primo tempo con una incursione in area del loro centrocampista, mentre verso l’inizio del secondo tempo raddoppiano con una azione di contropiede, di per se il gol che ci taglia le gambe.
Sconfitta che ci serve da lezione e serve subito ripartire già dalla prossima sfida contro La Rovere in casa a Tuenno per proseguire l’ottimo campionato che stiamo facendo fino adesso.

 

11 novembre 2019

Partita opaca quella andata in scena nell’ultima giornata di campionato in quel di Tuenno per i nostri ragazzi.
Al termine dei 90 minuti la sfida contro La Rovere, avversario di turno, si conclude con un pareggio 1 a 1.
Partiamo sottotono e gli avversari ci schiacciano nella nostra metà campo creando anche qualche occasione pericolosa senza però trovare il vantaggio, in un primo tentativo è l’attaccante a sprecare calciando alto mentre sul secondo tentativo è bravo Maistrelli a negare il gol e mantenere lo 0 a 0.
Nell’ultimo quarto d’ora alziamo il baricentro e proviamo con alcuni tiri dalla distanza poco pericolosi però, finché al 40’ Tusiano riesce ad azzeccare la traiettoria con un bel sinistro da fuori area insaccaccando e portandoci quindi in vantaggio.
Ad inizio secondo tempo La Rovere riesce a trovare il pareggio, punizione defilata messa in mezzo, nessuno la tocca e la palla finisce nel sacco, 1 pari!
Da lì in poi le occasioni principali per entrambe le squadre vengono create su azioni di contropiede e palle inattive, come un nostro angolo calciato da Pancheri sulla testa di Pipino, ma la palla viene bloccata da un difensore avversario proprio nei pressi della linea di porta, peccato.
Nonostante questo pareggio rimaniamo comunque in testa alla classifica visto il pareggio del Molveno e la sconfitta della Stivo, bisogna però cercare di rifarsi con prestazioni migliori nelle ultime partite di questo girone di andata.
Prossimo appuntamento il derby: Domenica 17 Novembre ore 14:30 a Ronzone contro la Alta Anaunia.

  25 novembre 2019

 

TNT MONTE PELLER - AVIO 3-1

Dodicesima giornata di campionato che ci vede affrontare e avere la meglio sull'Avio.
Buona prestazione da parte dei nostri ragazzi che oggi sono costretti a migrare sul sintetico di Zambana vista l’impraticabilità del campo amico in seguito alle continue precipitazioni dell’ultimo periodo.
Nel primo tempo la partita è piuttosto spenta ma nonostante ciò c’è spazio per qualche chiara occasione da rete da entrambe le parti...i tentavi degli avversari vengono smorzati molto bene dal nostro portiere Maistrelli mentre i nostri, con Bergamo e Pancheri, non riescono ad essere precisi davanti al portiere avversario concludendo sempre fuori dallo specchio quindi la prima frazione termina con il risultato iniziale invariato.
Nel secondo tempo, soprattutto grazie al subentrato Mballow, la musica cambia.
Al 15’ Mballow si invola sulla fascia, mette al centro dove Pancheri insacca e ci regala il vantaggio. Subito dopo azione quasi fotocopia, ancora Mballow sulla fascia, palla in mezzo e dopo una serie di ribattute ci pensa Bentivoglio a realizzare il raddoppio per i nostri.
Al 30’ arriva anche il tris, grazie a Tusiano che insacca con un bel diagonale da fuori area dopo un errore avversario nel disimpegno.
Ci sarebbero anche altre occasioni per realizzare ulteriori gol che però purtroppo non riusciamo a concretizzare.
Pecca di giornata il gol subito nei minuti finali.
Ora ci aspettano due sfide difficili contro Stivo e Alta Anaunia per cercare di concludere al meglio questo girone di andata!

 

 

1 dicembre 2019

 STIVO - TNT 1-1
Beffa finale per i nostri ragazzi impegnati in questa giornata contro la ben organizzata e forte squadra della Stivo.
Giochiamo di sabato, in notturna, evento alquanto strano per noi ma dobbiamo adeguarci e scendere in campo contro i locali in quel di Bolognano di Arco.
Le due squadre in campo inizialmente si studiano e cercano di arrivare in porta con azioni coriacee e palla quasi sempre a terra, al 20’ riusciamo a trovare il vantaggio con un gran gol di Pancheri che rientra sul mancino e calcia nel sette dove il portiere non ci può arrivare.
Durante tutto il primo tempo riusciamo ad uscire spesso con belle azioni e creare anche alcune occasioni ma mai troppo pericolose, gli avversari invece si rendono pericolosi ma, fortuna per noi, Maistrelli riesce a parare un po’ di tutto.
Nel secondo tempo gli avversari salgono in cattedra e riescono a costruire diverse palle gol colpendo addirittura 3 traverse.
Noi cerchiamo di trovare il raddoppio con qualche ripartenza o qualche tiro dalla distanza, bel intervento da parte del portiere avversario su un tiro di Tition.
A tempo ormai scaduto subiamo la beffa, punizione da centrocampo, tutti gli avversari in area nostra, palla alta e gol.
Peccato per i due punti persi, ora ci manca il recupero di Mercoledì ore 20:30 contro la Alta Anaunia in quel di SanPaolo che decreterà i campioni d’inverno del girone.
   "...Un giorno ce lo racconteremo..."
di quella volta che un cammino calcistico iniziato nel tardo mese di luglio finì ai primi di dicembre in maniera inaspettata,
di quella volta che partimmo in estate ancora con addosso la polvere di un campionato che ci aveva fatto penare fino alla fine e
dal quale uscivamo tristi ed abbattuti; di quella volta che la determinazione di tornare sul pezzo valeva ben più delle ombre dei nostri sbagli passati e l'ambizione di contare qualcosa tornava a farsi calda nelle nostre vene.
"Un giorno ce lo racconteremo"... di quella sera che siamo saliti a S.Paolo in terra bolzanina per un recupero dal sapore particolare da giocarsi con i cugini dell'Alta Anaunia su un brinoso manto bianco coperto dal freddo, dove
lo scherzo del destino metteva a disposizione dei punti speciali; niente trofei, niente medaglie al collo, niente di concreto
o di materiale da ricevere al termine dei novanta minuti, ma sicuramente un premio morale fatto di gioia e sentimenti: cuore e motore del nostro calcio di piccola e modesta categoria.
"Un giorno ce lo racconteremo"... di esser scesi in campo con qualche acciacco (anche serio) ma che non volevamo assolutamente mancare
a quest'occasione, del bel goal di Callovini che distrattamente ci ha colpito all'inizio, del pareggio di Tusiano, del vantaggio di Bergamo a sbloccarsi dopo un periodo avido sotto porta seguito da una corsa liberatoria e tanto nervosamente attesa, del pareggio del due a due finale, della dedizione di tutti i reparti nel corso di una partita affrontata a denti stretti con grande agonismo ma nel segno del buon calcio e del rispetto reciproco.
"...Un giorno ce lo racconteremo"...di esser usciti dal campo coscienti del nostro lavoro e sempre rispettosi del nostro essere, senza banali sfottò di basso profilo, senza foto celebrative ma col nostro fardello di esperienza in più da mettere in borsa con i nostri stracci sporchi portando tutto a casa per la prossima avventura...
L’inverno è’ alle porte e chissà come andrà ma semplicemente
godiamoci il momento, godiamoci questo piccolo periodo di pausa ringraziando la nostra squadra per la costanza avuta, il nostro Staff, i nostri accompagnatori ufficiali, la nostra Presidente e la nostra gente che anche ieri ha percorso tanta strada per essere vicina a noi...

Passeranno i tempi, passeranno i campionati e chissà mai dove saremo...ma ne siamo certi :" ...Un giorno ce lo racconteremo...".

 

 

5 marzo 2020

ISERA - TNT MONTE PELLER: 1 - 2!
Dopo una lunga preparazione invernale con tanti sacrifici fatti da parte di giocatori, allenatori e dirigenti nella prima partita del ritorno ci aspetta una insidiosa Isera della quale riusciamo ad avere la meglio alla fine dei 90 minuti di gioco.
Il match si sblocca nelle fasi iniziali con capitan Stefano Pilati abile a sfruttare un corner di Lorenzo Pancheri e mettere in rete di testa. Da lì in poi per quasi tutto il primo tempo creiamo attacchi sterili con conclusioni poco pericolose, anche gli avversari però non creano occasioni degne di nota.
Nel secondo tempo entriamo in campo con un’altra testa e con maggiore determinazione riuscendo a prendere il pallino del gioco e creare occasioni molto più pericolose...attorno al 20’ Lorenzo Pancheri da posizione defilata si accentra e conclude nel sette, 2 a 0.
Proseguiamo a creare gioco e azioni, portiere avversario molto bravo a respingere in corner un tiro forte di Zambelli, sempre Zambelli potrebbe rafforzare il risultato ma calcia a lato.
A 10 minuti dalla fine ci facciamo però trovare impreparati su uno schema su punizione da parte degli avversario, taglio sul primo palo e gol che riapre la partita.
Calo morale, solite paure e locali che addirittura rischiano di pareggiarla con una punizione a due in area di rigore nel recupero. Riusciamo comunque a tenere duro e uscire dal campo con 3 preziosissimi punti, che dopo tanto “non giocare”, ci volevano proprio!
   
.. e poi tutti si è fermato per il Covid !!  
   
   

 Sapete amici... siamo scesi sul ring con i pronostici di un vecchio pugile perdente che usciva da dietro le quinte senza incitamenti e con qualche fischio addosso, mantenendo la testa bassa in direzione dei suoi passi per timore e rispetto di quegli avversari che fieri, sicuri e più pronti di lui lo stavano attendendo dietro le corde. Al suono della campanella di agosto abbiamo iniziato la nostra partita con coraggio e serenità dando del filo da torcere a chi si poneva difronte a noi.
Sapete... quel vecchio pugile si può accasciare a terra, può trascinarsi sulle ginocchia esanime, può chinare il capo in basso vedendo il vuoto sotto di se’, sentendo le ferite che bruciano la pelle e capendo che le sue possibilità rimarranno minime ma ... quel pugile ne è’ abituato e non cede facilmente alle sconfitte. In quegli istanti nella sua mente scorrono tutti i ricordi di una vita: scorrono i tempi trascorsi ad allenarsi sotto la pioggia, scorrono le corse fatte per giungere in tempo ad un allenamento, l’uscita di casa fin da piccino con la borsa in spalla, le immagini di mamma e papà a sostenerlo, scorrono le foto da bambino appese in cameretta che raccontano dei suoi trionfi, scorrono gli incoraggiamenti e gli insegnamenti ricevuti dai tanti coach incontrati per strada, scorrono i volti dei propri compagni, i sacrifici fatti, le pacche sulle spalle, i momenti belli e le lacrime scese nel corso del suo cammino.
Sapete... come d'improvviso, quando le speranze sono ormai minime, quel vecchio pugile ritrova e raccoglie tutto il suo orgoglio, sente il frastuono di un pubblico che lo incita, un battito di mani impetuoso ed un coro che si alza sempre più forte scandendo a gran voce il suo nome. Proprio lì, vedendosi passare alla mente tutta una vita, si alza su quelle ginocchia che lo reggono ancora, si erge in piedi e dirige di nuovo il suo sguardo al cielo riprendendo a combattere con un'energia che nessuno si sarebbe aspettato da lui. Uno - due - tre - quattro colpi ancora ... non importa quanti ne serviranno ma confida nel fatto che lui ce la potrà fare!!!
Sapete... abbiamo raccontato molto del nostro cammino e lo chiudiamo con un verdetto che accogliamo con entusiasmo senza disquisire su sentenze che ognuno vorrà dare a riguardo, coscienti che il nostro percorso è iniziato ad agosto da primi in classifica, è proseguito tale di domenica in domenica e si è concluso a marzo...sempre nella stessa medesima posizione. Forse era destino perché quel vecchio pugile si è’ sentito a volte deridere ed ha proseguito ricevendo critiche e perplessità, lasciando parlare il ring e stando a sentire con intelligenza e pazienza, incassando i colpi a muso duro ed uscendo dal rettangolo di gioco con il massimo rispetto di tutti, sempre rigorosamente a testa alta. Non importa che futuro lo attenderà a breve, oggi camminerà orgoglioso del suo traguardo tra un tripudio di festa e pronto ad affrontare nuove sfide quando quella campanella tornerà a suonare...

Sapete... un pugile viene proclamato vincitore alzando il suo braccio al cielo a fine gara... e quest’oggi quel vecchio pugile non siamo nient’altro che NOI.
Benvenuta Promozione.

 

 UN RINGRAZIAMENTO AGLI SPONSOR CHE CI HANNO SOSTENUTO QUEST'ANNO 2019-2020